Secret.ɢoogle.com You are invited! Vote for Trump! Svelato il mistero

Donald Trump entra nella tua Analitica, Vote Trump è l’ultimo esempio di referral spam di epoca moderna, scopriamo insieme come combatterlo!

Secret.ɢoogle.com You are invited! Enter only with this ticket URL. Copy it. Vote for Trump! Come è possibile trovare questo referral nel tuo Google Analytics e come facciamo a fermare lo spam?

Secret.ɢoogle.com You are invited! Enter only with this ticket URL. Copy it. Vote for Trump!

Se hai controllato il tuo Analytics di recente, avrai notato un traffico insolito. Il referral spam, anche noto con il nome di referral bombing è una forma di spam che prevede l’inserimento di stringhe di testo all’interno di Google Analytics.

Ma chi naviga questi referral? E soprattutto: come funzionano?

Il referral spam prevede la creazione di un bot che esegue delle semplici operazioni, la più semplice di tutte è creare un link ad una qualunque pagina (la home è la più gettonata) e inserire un semplice codice di tracciamento (lo stesso che usi quando fai PPC).

Il codice di tracciamento viene letto da Analytics ed ecco qui che appare nella tua schermata!

La Bufala su Trump e la gaffe Mediatica.

Se si analizza la provenienza del traffico si può immediatamente capire che tipo di bot è stato usato e, soprattutto, si può capire che il referral spam non è stato una mossa politica, ma un semplice cavalcare l’onda mediatica connessa alle elezioni americane.

Ma la vera domanda è: come è possibile che, ancora oggi, si possa parlare di traffico robotico? Come è possibile che l’utente medio non sappia pulire il traffico reale dal referral spam?

Bisogna ammettere che, con le proxy, la frequenza randomica di aggiornamento, la frequenza randomica di browser di navigazione e infinite scrolling è difficile immaginare che il proprio traffico sia immune ai robots.

Un conto è, però, avere un traffico robotico minimale, un conto è avere i dati completamente sporchi.

Inquinando le metriche è impossibile stabilire degli obbiettivi standard, proprio per questo è fondamentale capire come rimuovere il referral spam dall’analitica.

Referral spam, come rimuoverlo:

Purtroppo non c’è modo per rimuovere le informazioni da GA una volta che sono già visibili, ma ci sono dei modi per prevenire il fenomeno e rimanere lontani dal referral spam.

Come bloccare il referral spam da GA

Se non avete una dashboard custom, il modo più semplice per accedere al traffico di referral è andare sul pulsante Acquisizione > Referrals. La sporcizia che troverete con probabilità 1 è questa:

  • 1-free-share-buttons.com

E la nuova arrivata è, invece,

  • secret.google.com

Se invece la dashboard è configurata correttamente potete trovare il referral spam nella sezione “Lingua” (cercate dentro Pubblico> Dati Geografici > Lingua)

Per bloccare in maniera definitiva lo spam eseguite le seguenti routine:

Andate nella sezione AMMINISTRAZIONE > TUTTI I FILTRI, cliccate sul pulsante rosso “+Aggiungi Filtro”

Date il nome che preferite al vostro filtro “anti spam va benissimo”

Cliccate su PERSONALIZZATO quando vi tocca scegliere il tipo di filtro e selezionate l’opzione INCLUDI

Nel campo filtro seleziona NOME HOST

Scendi e nel campo PATTERN FILTRO aggiungi il nome a dominio del tuo sito (ad esempio alessandronicoletti.com)

Applica il filtro a tutte le viste disponibili.

In questo modo potrai visualizzare solo le richieste del tuo nome a dominio specifico, le richieste esterne o robotiche non saranno incluse nei dati.

Come rimuovere il referral spam da Google Analytics

Se dovete consegnare il report al cliente, non potete assolutamente far vedere il traffico robotico!

Per togliere lo spam di Donald Trump vi basterà filtrare i dati in questo modo: partite dalla scheda RAPPORTI!

Create un nuovo segmento (+ AGGIUNGI UN SEGMENTO).

Selezionate Sorgenti di traffico e andate nella casella SORGENTE (la terza).

Inserite il dominio spam (thenextweb.com) ,se avete multipli domini spam inserite “Corrisponde a RegEx” e completate con i domini spam separati dal simbolo “|” (thenextweb\.com| abc|.xyz | boltalko\.xyz )

Il top domain (.com .xyx) potete tranquillamente escluderlo.

La procedura è completa, vi basterà salvare il segmento!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.